Odontoiatria

10 miti da sfatare sugli impianti dentali

08 Aprile 2021
CATEGORIE E ARCHIVIO >

Nonostante l’implantologia dentale esista ormai da molti anni (addirittura sono stati trovati reperti storici di impianti rudimentali già all’epoca degli antichi egizi, etruschi, aztechi e cinesi) non è un argomento ben noto al grande pubblico e spesso si danno per assodate notizie del tutto o in parte false.

Sfatiamo solo alcuni di questi miti:

 

1) Se mancano tanti denti é necessario inserire tanti impianti: FALSO.  Per ripristinare un sorriso possono bastare anche solo quattro impianti combinando protesi fissa a protesi mobile. Tecniche come Toronto bridge, All-on-four e All-on-six possono consentire la sostituzione di un’intera arcata semplicemente inserendo 4 o 6 impianti ma ci sono molte variabili che solo l’odontoiatra può valutare per decidere la soluzione più adatta a ciascun paziente.

2) Gli impianti possono essere rigettati dal nostro organismoSi tratta di una complicanza che esiste ma su impianti singoli la percentuale di rigetto si aggira intorno al 2%. Gli impianti hanno infatti una percentuale di successo nell’ordine del 98% a 10/20 anni, tutto dipende dalle caratteristiche ossee, dalla gestione quotidiana eseguita dal paziente e dai regolari controlli dal dentista.

3) L’Iintervento é doloroso: FALSO. I dolori e i gonfiori post-operatori sono ridotti al minimo seguendo le indicazioni del dentista.

4) Ti hanno detto che la dentiera è l’unica soluzione alla perdita dei denti perché non hai osso? Non é più così, oggi grazie ad alcune tecniche come la rigenerazione ossea è possibile talvolta procedere agli impianti anche in presenza di poco osso, sarà però l’odontoiatra a stabilirne la fattibilità in base a diverse variabili.

5) L’intervento é molto lungo e richiede molte sedute dal dentista. In realtà esiste la possibilità, qualora possibile, di poter avere denti fissi SUBITO attraverso la tecnica del carico immediato, naturalmente va valutato caso per caso dal tuo dentista. Chiedi maggiori informazioni.

6) Non posso fare un impianto dentale se sono over 60: Falso, la possibilità di inserire un impianto deriva dalla salute orale del paziente e va valutata dall’odontoiatra anche in base alla situazione ossea che può essere diversa a prescindere dall’età.

7) Una volta inseriti gli impianti, non occorre pulire i denti:FalsoDalla pulizia degli impianti (che deve essere almeno uguale a quella eseguita nei denti naturali) deriva la durata degli stessi.

8) Dopo la perdita di un dente occorre aspettare del tempo prima di fare un impianto dentale: FALSOanzi bisogna effettuare un controllo dal dentista il prima possibile evitando così l’insorgenza di eventuali danni che potrebbero insorgere ad altri denti e sulle gengive.

 6. Solo le persone anziane hanno bisogno di impianti dentali: FALSO. A qualsiasi età si potrebbe aver bisogno di un impianto ( sono escluse solo le fasce di età che non hanno ancora completato il ciclo di crescita ossea e gengivale). Si può ricorrere ad un impianto anche in seguito ad una perdita dentale causata da un trauma.

10) L’impianto dentale provoca reazioni allergiche dovute al titanio. In realtà parliamo di titanio chirurgico altamente biocompatibile con la struttura ossea e i tessuti della bocca. Avvisare comunque sempre il proprio odontoiatra di eventuali allergie. 

 

 

Speriamo di aver sfatato i principali miti legati all’intervento degli impianti dentali e per qualsiasi altra richiesta di informazioni o prenotazione di consulto con i nostri specialisti chiama il numero 0342610310 oppure prenota una visita online.

 

 

 

 

 

 

 

 

Dir. San. Dott. Carlo Marchetti
Iscritto all’Ordine dei Medici di Sondrio n.756 e Odontoiatri n. 146
Informazione pubblicitaria ai sensi della legge 248 del 2006 e della legge 145 del 2018

 

 

Condividi la notizia

tutti i campi sono obbligatori

Ti potrebbe interessare anche:

rsz-depositphotos-12608991-original-1.jpg

09 luglio 2020

Il diastema