allungamento dei lobi delle orecchie
Medicina Estetica e Chirurgia Plastica

Chirurgia plastica alle orecchie su lobi che perdono di tonicità

15 Novembre 2021
CATEGORIE E ARCHIVIO >

Come correggere i lobi allungati e cadenti con interventi non invasivi

L’otoplastica è la chirurgia estetica delle orecchie finalizzata a risolvere gli inestetismi legati ai padiglioni auricolari: oltre a correggere le orecchie a sventola e ad eliminare malformazioni o difetti estetici dei padiglioni, esistono tuttavia anche interventi di chirurgia plastica per la correzione dei lobi delle orecchie.

 

Perché i lobi delle orecchie si allungano?

La perdita di tonicità dei lobi delle orecchie è un fenomeno diffuso che si verifica con il progredire dell’età: l’invecchiamento naturale dei padiglioni auricolari può comportare situazioni di lobi allungati, flaccidi, cadenti e con pieghe permanenti. Oltre alla fisiologica perdita di collagene e idratazione delle cartilagini dell’orecchio, esistono altri fattori che sono cause dell’allungamento dei lobi:

  • l’utilizzo di orecchini pesanti che tendono con il tempo a deformare la parte bassa del padiglione auricolare, con la complicità della forza di gravità;
  • la presenza di buchi per orecchini e piercing in più punti del padiglione;
  • l’uso di orecchini in materiale che provoca reazioni allergiche;
  • eventuali traumi subiti nella zona del padiglione auricolare.

La conseguenza di queste situazioni è una progressiva dilatazione dei tessuti del padiglione auricolare, che perdono elasticità e tendono a cadere verso il basso, allungandosi, deformandosi e nei casi più gravi anche lacerandosi.

 

Chirurgia e ringiovanimento dei lobi auricolari

Come ringiovanire i lobi delle orecchie? Gli interventi di correzione dei lobi auricolari sono di competenza del chirurgo plastico e rappresentano una soluzione chirurgica non invasiva al problema dei lobi allungati. Per questa casistica l’intervento di chirurgia estetica alle orecchie avviene a livello ambulatoriale, con una piccola operazione ai lobi dell’orecchio eseguita in anestesia locale e assolutamente indolore.

Il chirurgo plastico corregge i lobi cadenti, dilatati, lacerati o usurati mediante un intervento direttamente sulla cartilagine dell’orecchio, per rimuovere gli eccessi cutanei o adiposi del lobo o per richiudere lobi strappati, senza lasciare cicatrici e con la possibilità di lasciare il buco per gli orecchini, utilizzando punti di sutura molto sottili direttamente sulla cartilagine dell’orecchio. Oltre all’assenza di tagli sull’orecchio, uno dei principali vantaggi della correzione dei lobi è la rapidità dell’intervento, che consente al paziente di tornare subito operativo.

Scopri di più sugli interventi di otoplastica in provincia di Sondrio presso la Clinica Marchetti

Condividi la notizia

tutti i campi sono obbligatori

Ti potrebbe interessare anche:

< CHIUDI

Notizie più lette

Martedì 24 Novembre 2020

DIFFERENZA TRA ISOLAMENTO E QUARANTENA - CHI SONO I CONTATTI STRETTI - I TEMPI DEL COVID19

Bisogna innanzitutto capire se siamo considerati “contatti stretti” di un caso positivo oppure eseguiamo il tampone perché abbiamo noi stessi sin...